Mocassini Michael Jackson

Preppy o dandy, il mocassino è icona di stile

09 Novembre 2020

Possono essere delle penny loafer modello college o avere nappe stile dandy. In qualsiasi veste, i mocassini rimangono tra i modelli di calzature più apprezzati dagli uomini, e non solo.

I mocassini attraverso culture e continenti

Considerato un evergreen per la capacità di trovare una sua identità in diverse generazioni e culture, oggi il mocassino è indiscusso accessorio di stile, ma la sua storia ha inizio in Nord d’America, ben prima dell’epoca della colonizzazione occidentale. 

Gli indiani d’America, abili cacciatori ed esperti nel riciclo, riutilizzavano le pelli poco flessibili, non adatte per l’abbigliamento, avvolgendole attorno ai piedi: in questo modo potevano proteggersi dal freddo, oltre che da cactus, pietre e altri ostacoli.

Grazie alla colonizzazione questa scarpa, considerata l’antenata del mocassino odierno, viene esportata in Norvegia. Ben presto trova terreno fertile tra i pescatori e i caseari, che contribuiscono alla sua diffusione, facendola conoscere agli studenti delle più prestigiose università americane in visita nel Paese.

Il successo delle penny loafer grazie allo Star System 

Inizia così per i mocassini la lunga strada verso la fama. Diventano conosciuti negli anni Trenta grazie ai prototipi dall’azienda Spaulding, ma è G.H. Bass, il padre dei mocassini moderni, a segnarne la storia. Le sue scarpe senza lacci sono particolarmente confortevoli e possiedono sul dorso del piede una mascherina con taglio a diamante. È questa striscia di tessuto di pelle, che negli anni Cinquanta gli studenti dei college d’élite statunitensi utilizzano per moda come tasca per portare un penny, a dare il nome alle penny loafer.

I mocassini diventano un accessorio di tendenza anche grazie a grandi nomi della musica dell’epoca. Jerry Lee Lewis, Elvis Presley e Fred Astaire sono solo alcuni degli artisti dell’epoca che contribuiscono alla popolarità del mocassino negli USA e in tutta Europa.

Elvis Presley con i mocassini
Elvis Presley

Negli anni Settanta il mocassino è ormai la scarpa d’eccellenza sia per gli uomini che per le donne. Star come Audrey Hepburn e Grace Kelly iniziano ad indossarle e a farle apprezzare anche al grande pubblico femminile, ma è con Michael Jackson nel decennio successivo che diventano una vera e propria icona del mondo della moda. Memorabile la sua celebre performance di “Billie Jean” per il venticinquesimo anniversario dell’etichetta Motown in cui sceglie proprio dei mocassini abbinati a calzettoni bianchi per completare il celeberrimo outfit.

Audrey Hepuburn che indossa mocassini
Audrey Hepburn

Il mocassino oggi ha numerose varianti, sia per uomo che nella versione donna. Dalle loafer con cucitura a guardolo ai mocassini tubolari in versione veneziana o con nappa, si può spaziare tra i materiali più pregiati e modelli dalle linee accattivanti. Lo dimostra la scelta di molte star in anni recenti di sfilare sui red carpet con i mocassini, soprattutto nella variante ‘a pantofola’ aperta e flat.

Continua a leggere

articoli correlati

combat boots stile punk

Anfibi, bikers, combat boots: comunque le si chiami, sono calzature entrate nel vocabolario dello stile con dirompente […]

leggi l'articolo
kate middleton sneakers

La regina Elisabetta II d’Inghilterra indossa da oltre 50 anni un modello di calzature realizzato su misura […]

leggi l'articolo
décolleté roger vivier

Simbolo di eleganza classica e senza tempo oltre che emblema di femminilità, la décolleté si è evoluta […]

leggi l'articolo