scarpe al museo Ferragamo

Itinerario virtuale tra i musei della moda

29 Gennaio 2021

Il mondo della moda ha avuto un impatto indelebile sulla società nel corso dei secoli. Abiti e accessori hanno definito in diversi periodi storici usi e costumi di Paesi e regioni, seguendo con cura – e talvolta anche guidando – i cambiamenti sociologi e tecnologici delle diverse culture.

Oggi le capitali della moda e i luoghi di nascita delle più importanti Maison del mondo ospitano musei e mostre che raccontano la spettacolare evoluzione di abiti, borse e calzature, che attraverso la raccolta di immensi archivi rappresentano oggi veri “pezzi di storia”.

I grandi musei del fashion 

Museo Yves Saint Laurent a Marrakech

Aperto nel 2017 come l’omonimo Museo di Parigi della Maison, il Museo dedicato a Yves Saint Laurent a Marrakech rappresenta l’omaggio di Pierre Bergé al grande stilista francese, compagno nella vita e sul lavoro. Attraverso l’architettura della struttura affidata allo Studio KO di Parigi, la profonda attenzione ai dettagli stilistici e la preziosa collezione di abiti al suo interno, questo museo rappresenta a pieno i valori di Saint Laurent e la sua forte influenza sulla moda contemporanea.

Museo Yves Saint Laurent a Marrakech
Yves Saint Laurent – Dreamer Company / Shutterstock

Palais Galliera a Parigi

Lo storico palazzo della Duchessa Galliera custodisce dal 1978 uno dei più importanti musei dedicati al fashion. Oggi ospita una mostra permanente dedicata a Gabrielle Chanel, ma al suo interno è possibile percorrere un vero e proprio itinerario storico degli abiti protagonisti della scena parigina dal 1700 ai giorni nostri.

Museo Christian Dior a Granville

Dal 1987 la casa di famiglia di Christian Dior a Granville è diventata un vero e proprio museo in memoria dello stilista francese. Unico spazio espositivo del Paese dedicato a uno stilista a essere stato consacrato tra i Musei di Francia, rappresenta un punto di riferimento nella storia di moda non solo per la collezione di abiti Dior custodita al suo interno, ma anche per la raccolta di importanti pezzi disegnati da altri illustri designer

Gucci Garden a Firenze

Nel Tribunale della Mercanzia, situato nella celebre Piazza della Signoria del capoluogo toscano, sorge il Gucci Garden. Istituito nel 2011 per celebrare i 90 anni dalla nascita dell’azienda il Museo Gucci è un’eccentrica commistione di moda, arte e natura che espone al suo interno, oltre agli abiti Gucci, anche un’interessante raccolta di produzioni dei più importanti stilisti del mondo. 

Stilisti in mostra anche online

Museo Ferragamo 

Inaugurato nel 1995 a Firenze per trasmettere la vision della storica azienda, il Museo Ferragamo racconta attraverso le sue calzature l’influenza e l’innovazione delle invenzioni dello stilista Salvatore Ferragamo, come la zeppa in sughero, il tacco a gabbia e quello a F. È possibile visitarlo anche virtualmente per intraprendere un viaggio tra le storiche collezioni dello stilista e ascoltare il racconto del suo successo tra le star di Hollywood del calibro di Marilyn Monroe e Audrey Hepburn.

museo virtuale valentino
Museo Valentino – Fonte: www.valentino.com

Museo virtuale di Valentino Garavani 

Quello del grande stilista Valentino, è il primo museo a custodire in una mostra permanente digitale centinaia di abiti, illustrazioni e red carpet per descrivere i cinquant’anni di carriera dell’inventore del rosso Valentino. L’intero archivio è disponibile in 3D, rendendo possibile un viaggio esplorativo senza tempo tra i capolavori che hanno segnato la moda a livello internazionale

Fondazione Gianfranco Ferré 

Creato nel 2008 a Milano, il Museo dedicato a Gianfranco Ferré è un archivio di grande valore che conserva tutta la filosofia e il materiale dello stilista, dai bozzetti, alle fotografie e agli scritti. All’interno del museo è possibile esplorare la sua rappresentazione della moda e addentrarsi nelle esposizioni che ne raccontano il pensiero, i viaggi e la cultura. Grazie a Google Arts and Culture è possibile farlo virtualmente.

Che si tratti di fondazioni private create in onore di celebri stilisti o gallerie di abiti storici appartenuti ai più importanti esponenti del passato, i musei sparsi per il mondo che dedicano alla moda uno spazio ad hoc sono una ricchezza inestimabile, oltre che un’irrinunciabile traccia della moda nel mondo. 

Anche Baldinini sta lavorando alla raccolta del vastissimo materiale d’archivio custodito fin dagli anni Settanta in azienda per dare vita a un museo fisico basato nell’headquarter di San Mauro Pascoli e alla sua declinazione virtuale che lo renderà accessibile worldwide.

Continua a leggere

articoli correlati

Scarpe india fotografia di viaggio

Il Novecento è stato un secolo carico di cambiamenti sociali e di avvenimenti storici, le cui tracce […]

leggi l'articolo
Mostra Divine e avanguardie. Le donne dell’arte russa

L’emancipazione femminile russa è in mostra a Palazzo Reale, in piazza del Duomo a Milano.  Fino a […]

leggi l'articolo
mostra digitale cappe sistina musei vaticani

Il 2020 è stato un anno di profondi cambiamenti, lo sappiamo. I nostri ritmi di vita sono […]

leggi l'articolo