Miriam Leone fotografata da Giovanni Gastel

La fotografia di Giovanni Gastel tra still life, moda e ritratti

10 Maggio 2021

È scomparso il 13 marzo di quest’anno uno dei maestri della fotografia di moda dei nostri tempi, Giovanni Gastel.

Milanese DOC, Giovanni respira arte e cultura fin dalla giovane età. Nasce da una famiglia di nobili origini, particolarmente nota anche nel panorama cinematografico: lo zio è Luchino Visconti, il celebre regista di “Rocco e i suoi fratelli”.

Non stupisce quindi che il racconto per immagini sia diventato ben presto la più grande passione. Studiare le principali tecniche fotografiche è un impegno costante, un chiodo fisso, fin dalla fine degli anni Settanta: i lunghi anni di studio gli saranno fondamentali per entrare nel mondo del lavoro.    

Giovanni Gastel, Vogue Italia
Vogue Italia, ottobre 2002 © Giovanni Gastel

Giovanni Gastel, still life
© Giovanni Gastel

Cruciale per la sua carriera è soprattutto la conoscenza di Carla Ghiglieri, colei che lo introduce nell’universo della moda. Sono gli anni Ottanta, il decennio in cui emergono e si formano i grandi marchi del Made in Italy. In questo clima di cambiamento inizia a collaborare con alcune delle più importanti riviste di moda del momento: prima con Annabella, poi con Vogue Italia e infine con i magazine del gruppo Edimoda, come Donna e Mondo Uomo. Nel 1982 la comparsa dei suoi primi scatti still-life, in cui il suo stile trova piena espressione grazie alla sua incredibile capacità di animare gli oggetti.

È grazie ai fashion magazine che il suo stile fotografico viene ben presto notato anche dai brand di moda. Da Missoni a Trussardi e ancora Versace e Krizia lo scelgono per dare vita alle proprie campagne pubblicitarie per il suo linguaggio originale, ma soprattutto attuale.

La svolta arriva poi negli anni Novanta, quando il suo successo scavalca i confini italiani e hanno inizio le collaborazioni con grandi maison di moda internazionali, incluse Dior e Guerlain. Da qui, la fama di Giovanni Gastel diventa inarrestabile e le sue grandi doti fotografiche vengono messe al livello di nomi del calibro di Helmut Newton e di Oliviero Toscani.

I grandi personaggi dello spettacolo si lasciano ritrarre da lui, come incantati. Johnny Depp, Barack Obama, Tiziano Ferro e Diego della Valle sono solo alcuni dei volti immortalati dal fotografo milanese. È infatti proprio il ritratto il suo marchio di fabbrica negli ultimi vent’anni di carriera. Tramite la raffigurazione di un volto, Giovanni Gastel mostra la sua capacità di ricercare, comprendere e soprattutto trasmettere il valore aggiunto dei soggetti fotografati: basta mettere in risalto una linea del viso, un tratto distintivo catturato nell’istante perfetto, per dare vita a un ritratto ricco di espressività.

Barack Obama fotografato Giovanni Gastel
Barack Obama © Giovanni Gastel

Continua a leggere

articoli correlati

David Beckham fashion icon

Chi avrebbe detto che moda e sport, un tempo pianeti distanti potessero arrivare a creare incredibili connubi […]

leggi l'articolo
Giannli Agnelli l'Avvocato

Gianni Agnelli, simbolo dell’industria italiana nel mondo, quest’anno avrebbe compiuto 100 anni. Il business man emblema dell’Italia […]

leggi l'articolo
Coco Chanel 1920

Gli stilisti e i designer sono soliti farsi conoscere principalmente attraverso le loro creazioni. Un dettaglio eccentrico […]

leggi l'articolo